wtc_start_breadcrumb Aziende > Z6_PP8I01K0NG5HE06O5RPUFOIBB4 > Z6_PP8I01K0NG5HE06O5RPUFOIRP5 > Cambiamento climatico mare rischi wtc_end_breadcrumb
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Plus Business - Mobilità

Aggiornamenti e consigli su mezzi e flotte aziendali

0011223300
0044556600
27 giugno 2023

Come il cambiamento climatico aumenta i rischi per la navigazione in mare

Il Mar Mediterraneo si sta “tropicalizzando”. Gli eventi meteorologici estremi sono più frequenti e violenti, mettendo a rischio imbarcazioni e porti
0011223300
0044556600

Il mare è imprevedibile, lo è sempre stato. Ma il cambiamento climatico sta rendendo il meteo più volubile. È un problema ambientale, ma anche per chi naviga al largo delle coste italiane, oggi esposte a fenomeni un tempo tipici delle aree tropicali.

Secondo uno studio dell'Environmental Change Institute dell' Università di Oxford, pubblicato sulla rivista Nature nel gennaio 2023, quasi nove porti su dieci in tutto il mondo sono esposti a rischi crescenti a causa del riscaldamento globale, con una stima complessiva di 7,6 miliardi di dollari l'anno di danni generati da cicloni e tempeste, più frequenti e più potenti.

È un tema che tocca molto da vicino anche il Mar Mediterraneo, vista la sua tendenza alla “tropicalizzazione”. Per chi naviga, diventa quindi sempre più importante tutelare l'imbarcazione e tutti coloro che sono a bordo.

Cambiamenti climatici e mare: quali sono gli effetti

I cambiamenti climatici influenzano significativamente il mare, accentuando la portata o la frequenza di alcuni fenomeni atmosferici e allargandone il raggio d’azione.

  • Temperature più alte - Secondo i dati della National Oceanic and Atmospheric Administration, la massima autorità del settore, la temperatura media degli oceani a livello globale ha raggiunto ad aprile 2023 il record di 21,1 gradi centigradi.
  • Cambiamenti nei venti - Il cambiamento climatico influisce molto sui venti, anche se il suo impatto non è ancora del tutto chiaro. Uno studio del 2019 pubblicato su Nature ipotizza che il riscaldamento dei poli terrestri abbassi la differenza di temperature all’origine del vento, provocando un generale “rallentamento” delle correnti d’aria.
  • Aumento delle tempeste - La comunità scientifica – come riporta la Nasa - concorda sul fatto che la crescita delle temperature a livello globale aumenta gli eventi meteorologici estremi. Negli ultimi anni è aumentata l’intensità delle tempeste, con uragani e tifoni sempre più distruttivi, soprattutto tra i Tropici e l’Equatore.
  • Aumento del livello del mare - Il cambiamento climatico ha anche causato un aumento del livello del mare a livello globale. L’Agenzia europea per l’Ambiente stima nel suo bollettino del dicembre 2022 una crescita di 21 centimetri a livello globale dal 1900. Nei prossimi decenni, prevede l'Aea, la situazione dovrebbe peggiorare ancora: fino a un metro in più entro il 2100, nello scenario peggiore.

Cambi atmosferici repentini: i rischi per la navigazione in mare

Visto l’enorme impatto ambientale, è chiaro che tutte le attività a contatto con il mare saranno condizionate, navigazione compresa. Con quali conseguenze?

  • L’aumento della temperatura influenza le correnti marine, che possono rendere molto difficile la navigazione.
  • I cambiamenti nei venti condizionano pesantemente la navigazione, soprattutto se sono molto forti o cambiano rapidamente di direzione.
  • L’aumento delle tempeste è un fattore di rischio da non sottovalutare, anche alle nostre latitudini: onde più alte, venti più forti, meteo più volubile possono mettere a serio rischio la sicurezza delle imbarcazioni.
  • L’aumento del livello del mare può causare un maggiore rischio di inondazioni costiere e allagamenti portuali, ma anche complicare la navigazione, soprattutto attraverso canali, stretti e insenature.
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Come tutelare la propria imbarcazione dagli eventi atmosferici in mare

Chi naviga in mare dovrebbe quindi essere sempre consapevole dei rischi associati al cambiamento climatico e prendere misure adeguate per ridurli. Per tutelare la propria imbarcazione dagli eventi atmosferici, è necessario seguire alcune raccomandazioni. Si tratta di semplici indicazioni di buon senso, che però possono diventare decisive in caso di meteo avverso.

  • Rimuovere le vele - Ai navigatori esperti sembrerà un consiglio scontato, ma rimuovere le vele dall'imbarcazione durante eventi atmosferici avversi è fondamentale perché non vengano danneggiate.
  • Ancorare in un luogo sicuro - Soprattutto in condizioni atmosferiche difficili, bisogna assicurarsi che l'ancoraggio sia solido e resistente e che la barca sia ben posizionata all'interno del porto.
  • Riporre tutti gli oggetti non fissati - Con le avvisaglie di una tempesta, bisogna rimuovere immediatamente tutti gli oggetti che non siano fissati alla plancia dell’imbarcazione, come sedili, cuscini o posate, che possono essere facilmente spazzati via dal vento e danneggiare l'imbarcazione o i suoi occupanti.
  • Proteggere le parti “sensibili” della barca - Utilizzare parabordi per proteggere l'imbarcazione dagli urti contro il molo o contro altre barche è importante, così come salvaguardare finestrini e luci con pannelli di legno o plastica durante piogge molto forti, per evitare che si danneggino.
  • Controllare regolarmente l'imbarcazione - Dopo ogni evento avverso, dalle piogge ai venti fino alle tempeste, è necessario un check-up completo della propria barca per verificare eventuali danni o perdite d'acqua.

Naturalmente, una polizza assicurativa che copra i rischi associati a eventi atmosferici è fondamentale per ridurre al minimo i danni. Unipolsai Navigare è la soluzione di UnipolSai sia per unità da diporto e motori amovibili sia per navi o natanti ad uso commerciale, con numerosi vantaggi:

  • Con la garanzia Responsabilità Civile natanti, sono coperti i danni a terzi occorsi in navigazione e durante la giacenza in acqua della barca.
  • Per le unità da diporto, possono essere coperti anche i danni subiti dalla barca stessa, dai bagagli e dagli oggetti personali presenti.
  • Per le unità da diporto, possono essere assicurate anche le conseguenze dirette di infortuni avvenuti sull’imbarcazione, con la possibilità di tutelare tutte le persone a bordo.
  • Sono rimborsate le spese legali a seguito degli eventi previsti nella garanzia per la Responsabilità Civile.
  • La garanzia Assistenza ti tutela in caso di avaria dell’imbarcazione.
  • La polizza può essere pagata in 12 mesi senza interessi, né costi aggiuntivi.

La stipula di un’assicurazione adeguata è fondamentale, tanto quanto le altre misure e accorgimenti necessari per tutelare la propria imbarcazione dagli eventi atmosferici in mare.

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600