wtc_start_breadcrumb Plus > Protezione > Sport ourdoor senza infortuni wtc_end_breadcrumb
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Plus - Protezione

Informazioni utili per tutelare il tuo mondo

0011223300
0044556600
8 maggio 2019

Come affrontare al meglio la pratica sportiva all’aperto

Primavera: attività outdoor senza infortuni
cover protezione desktop id609924218
0011223300
0044556600

In primavera ci si risveglia dal torpore invernalee l’aumento della temperatura ci fa sentire i muscoli più elastici. L’attività sportiva è un elemento essenziale per il mantenimento di una buona salute psicofisica, ma spesso abbiamo bisogno di qualche motivazione in più per vincere la pigrizia e darci da fare per mettere in pratica questo naturale risveglio energetico. Vediamo insieme quali sono le accortezze da adottare per allenarsi divertendosi evitando gli infortuni più comuni.


Italiani, popolo di sportivi

Raccolto il guanto di sfida in molti vincono la svogliatezza, si alzano dal divano e indossano i pantaloncini. Secondo un’analisi del Centro Studi e Osservatori Statistici per lo sport del CONI quasi il 35% della popolazione italiana pratica sport in modo continuativo o saltuario. Fra le attività più in voga da segnalare il fitness, lo yoga, l’immancabile calcio (che da solo rappresenta il 23% della pratica sportiva degli italiani), il crossfit e gli sport acquatici come nuoto, acquagym e idrobike. Grazie alla bella stagione però cresce anche il numero di persone che opta per piacevoli escursioni all’aperto: che siano corsa, tai-chi nel parco, passeggiate a piedi o in bicicletta o attività fisiche più leggere come il giardinaggio o una camminata rilassante nel centro cittadino, qualsiasi attività si scelga di fare, l’importante è farla in totale sicurezza.

0011223300
0044556600
foglia1 protezione desktop id658596928
0011223300
0044556600

Come prepararsi all’attività fisica

Può apparire naturale correre qualche chilometro o uscire in bicicletta per una scampagnata, tuttavia per quanto ci sembrino semplici, queste non sono attività prive di rischi e non ci si può improvvisare jogger o bikers senza avere qualche conoscenza di base. Oltre a conoscere i trucchi per imparare a correre nel modo più corretto, bisogna anche sapere come vestirsi e come organizzare l’allenamento per evitare danni alle articolazioni e non rischiare di sottoporre il corpo a uno stress troppo intenso. Per questo esistono degli accorgimenti generali che bisogna rispettare in ogni caso.

  • Fondamentale è la scelta delle calzature. Una buona scarpa può contribuire alla riduzione degli infortuni grazie agli ammortizzatori (ad aria, in gel o a rete) sotto al tallone e agli inserti stabilizzanti. Attenzione anche ai materiali utilizzati, che devono adatti per il terreno sul quale si svolge l’allenamento. La scarpa da corsa, per esempio, deve cambiare in base al percorso: in città, in montagna o su pista cambiano le esigenze di ammortizzamento e flessibilità. La scarpa da fitness invece deve consentire di attutire i colpi sul tallone, zona che durante l’allenamento subisce più stress.
  • Se si pratica uno sport all’aria aperta è fondamentale proteggersi contro i raggi ultravioletti, indossare occhiali da sole e usare un cappellino con visiera. Le lunghe ore di esposizione possono infatti risultare estremamente pericolose sia per gli occhi che per la pelle.
  • Infine attenzione alla disidratazione. Nei mesi più caldi è necessario avere sempre a disposizione una scorta d’acqua per evitare l’innalzamento anomalo della temperatura corporea e l’aumento incontrollato della frequenza cardiaca. Se pratichiamo sport che ci impegnano per ore (come il trekking o la bicicletta) bisogna portare con sé anche qualche barretta energetica.
0011223300
0044556600
foglia2 protezione desktop id496314090
0011223300
0044556600

Ridurre gli infortuni con il riscaldamento muscolare

Qualunque sia lo sport che si intende fare, prima di iniziare mai sottovalutare l’importanza del riscaldamento muscolare o warm up. È essenziale per predisporre il nostro fisico a uno sforzo muscolare intensivo: migliora le prestazioni ma soprattutto aiuta a prevenire strappi e distorsioni. Un buon riscaldamento dovrebbe durare almeno 15 minuti, allo stesso modo conviene praticare alcuni esercizi di defaticamento dopo un’intensa attività motoria. Una breve corsa, un po’ di stretching statico e persino bagni con sali minerali nel caso di sforzi davvero notevoli, facilitano l’eliminazione delle tossine come acido lattico e radicali liberi. L’attività fisica è consigliata ad ogni età, ma fatta col massimo rispetto nei confronti del proprio corpo, che consiste nel riconoscere i propri muscoli e i propri limiti, lavorando con l’energia di cui si dispone. Infatti chiunque pratichi attività fisica, agonistica e non, dovrebbe accertare la propria idoneità e sottoporsi ogni anno a un controllo dal medico sportivo che eventualmente consigli un elettrocardiogramma sotto sforzo. Le visite mediche di idoneità vengono tutte registrate sul "Libretto sanitario dello sportivo" da conservare per tutti gli anni in cui si pratica attività sportiva.

Sono piccole attenzioni fondamentali per svolgere al meglio e in sicurezza l’attività sportiva che preferiamo. Non si tratta solo di migliorare le proprie prestazioni, ma soprattutto di evitare infortuni che possono mettere a rischio per periodi più o meno lunghi il nostro benessere. E se proprio ci imbattessimo in qualche caduta, in una frattura o dolorosi traumi, con unapolizza coerente con le nostre esigenze di protezione, potremo affrontare con maggiore serenità il periodo di inattività, in attesa di riprendere il nostro sport preferito.

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600