wtc_start_breadcrumb Plus > Mobilità > Finanziamento tasso zero wtc_end_breadcrumb
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Plus - Mobilità

Cosa devi sapere per viaggiare in sicurezza

0011223300
0044556600
5 febbraio 2019

Tasso zero: la convenienza di acquistare la polizza a rate

Il finanziamento a tasso zero: vantaggi e opportunità
0011223300
0044556600

Tasso zero: la convenienza di acquistare la polizza a rate


Secondo CRIF, società che gestisce il principale sistema di informazioni sui finanziamenti in Italia, oltre il 35% della popolazione italiana sceglie i pagamenti dilazionati con un rata media mensile di circa 356 euro. In totale, gli italiani hanno finanziamenti attivi per oltre 100 miliardi di euro: nel 2017 quelli erogati dagli enti italiani sono stati pari a 19 miliardi. Ma cosa comprano a rate gli italiani? Soprattutto prodotti di elettronica, seguiti da macchine, moto, mobili e accessori per la casa. Tuttavia oltre all’acquisto di beni, con i finanziamenti  si possono comprare anche servizi di vario genere: dai viaggi ai servizi per i matrimoni fino alle polizze assicurative. UnipolSai, per esempio, attraverso Finitalia (società del Gruppo Unipol specializzata nell’erogazione di credito al consumo) offre ai propri clienti la possibilità di usufruire di finanziamenti a tasso 0 (TAN 0%, TAEG 0%), per l’acquisto polizze: fino a 2.500 euro o 5.000 euro se si è titolari di partita IVA. Gli assicurati che hanno fatto questa scelta per il pagamento del premio delle loro polizze sono già oltre un milione.


L’analisi del rischio insolvenza


Un privato cittadino o il titolare di una società può chiedere un finanziamento rivolgendosi a una banca o a una società finanziaria autorizzata. Una volta presentata la domanda di finanziamento, l’ente economico svolge controlli preliminari sulla situazione economica e professionale del richiedente in modo da valutare la solvibilità del cliente. Per questo, in tutte le offerte di prodotti o servizi per cui sia prevista la possibilità di accedere ad un finanziamento, viene specificata la dicitura: “Salvo approvazione della Finanziaria erogante”.

Ogni ente ha la sua politica di rischio, ovvero una serie di parametri con cui valuta la solvibilità del cliente, ma in generale i fattori che vengono presi in considerazione sono:

- il reddito e il patrimonio del richiedente. In particolare il rapporto tra il reddito,  i beni mobili e immobili intestati al cliente e l'importo delle rate mensili in cui si andrà a suddividere il rimborso del finanziamento;

- l’affidabilità creditizia indicata dalla “centrale rischi”. Chi in passato ha già utilizzato questo strumento senza avere problemi nella restituzione delle rate, godrà di maggior favore nella valutazione dell’ente.

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Tassi di interesse: il TAN e il TAEG


Le due variabili da considerare prima della stipula di un finanziamento sono il TAN, Tasso

Annuale Nominale e il TAEG, Tasso Annuo Effettivo Globale d’interesse. Il TAN è il tasso di interesse puro applicato al finanziamento: è l’interesse annuo calcolato sulla somma che va rimborsata all’ente che ha erogato il finanziamento. Il TAEG è l’indicatore che rivela il costo globale del finanziamento. Per capire come calcolare il tasso di interesse da applicare al finanziamento è meglio fare un esempio pratico. Prendiamo un prestito da 2.400 euro da restituire in 2 anni con rate da 100 euro con un TAN all’1%. Per calcolare l’ammontare degli interessi è necessario moltiplicare il capitale iniziale per il tasso di interesse e per il tempo di restituzione diviso 100. Ecco il calcolo da fare: 2.400mila x 1 x 2 : 100 = 48 euro. In sostanza quindi per avere 2.400 euro di finanziamento da restituire in 2 anni con un TAN all’1% il richiedente dovrà pagare 24 rate da 102 euro. Cosa diversa è il TAEG, l’indicatore che si pone l’obiettivo di indicare nel modo più completo ed esatto il costo totale di un finanziamento. In questo caso si tratta di un tasso puramente indicativo, non qualcosa che dà informazioni sul peso delle rate (come nel caso del TAN): è piuttosto una cifra in grado di dichiarare il costo globale del prestito e quindi utile a fini comparativi. Il TAEG di un finanziamento infatti prende i considerazione non soltanto il capitale da rimborsare, il tasso di interesse fissato con il TAN, ma anche tutte le spese accessorie, ovvero:

  • Le spese di istruttoria
  • Le spese di incasso e gestione della rata
  • L’imposta di bollo sulle comunicazione e sul contratto 
  • Eventuali assicurazioni. 

Quindi quando si parla di prestito con TAN zero, è importante verificare che anche il TAEG sia a zero altrimenti il costo complessivo del prestito sarà superiore al solo capitale richiesto. 

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

I vantaggi del finanziamento a tasso 0


Perché un finanziamento sia a tasso zero, devono essere a zero sia il TAN che il TAEG.  il vantaggio di questa tipologia di finanziamento è che chi lo utilizza diluisce il costo del bene nelle rate proposte senza alcun altro costo ulteriore.


Il finanziamento previsto per il pagamento della polizza UnipolSai è effettivamente a tasso zero. Il cliente può quindi suddividere il suo premio assicurativo in 5 o 10 rate mensili senza alcun altro costo. I conti sono presto fatti: se una polizza ha un costo di 250 euro annui potremo restituire questo importo in 10 rate da 25 euro al mese o 5 da 50 euro al mese senza nessuna spesa aggiuntiva. Un bel vantaggio per tutte le famiglie che possono distribuire meglio i costi assicurativi in un anno, anziché farli gravare tutti sullo stesso mese.


0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
KM & SERVIZI
Guida senza pensieri
  • Garanzie su misura
  • Servizi hi-tech UNIBOX
  • Assistenza h24
  • E con la APP UnipolSai tieni tutto sotto controllo

SCONTO WELCOME SU RCA

-25% CON UNIBOX

TASSO ZERO

10 rate mensili

Condizioni dell'offerta