Privati
UnipolSai Sito Cliente
UnipolSaiLogoMini
Unipolsai Logo
Mobilità
Mobilità
Assicurazione AutoUnipolSai KM&Servizi Auto
Casa
Casa
Assicurazione CasaUnipolSai Casa&Servizi
Protezione
Protezione
Assicurazione InfortuniUnipolSai Infortuni Premium 2.0Unipolsai Infortuni SmartUnipolSai Infortuni Circolazione
Indietro
Plus - Protezione
Informazioni utili per tutelare il tuo mondo
17 novembre 2021

Proviamo a pensare solo per pochi istanti a cosa sarebbe accaduto se avessimo affrontato l’emergenza sanitaria senza l’aiuto della tecnologia e della Rete. Non avremmo potuto gestire lo smart working, la didattica a distanza, l’e-commerce, l’homebanking, l’accesso al fascicolo sanitario elettronico, la spesa di alimentari a domicilio, giusto per fare qualche esempio. E non ci sarebbe stata la possibilità di videochiamare le persone care o vivere la connettività anche per l’intrattenimento. “Si può stimare che quasi 43 milioni di persone maggiorenni siano rimaste in contatto con i loro amici e parenti grazie ai sistemi di videochiamata che utilizzano Internet”, rivela il 54° Rapporto Censis, secondo il quale, si legge, “il lockdown ha generato nuovi utenti e ha rafforzato l’uso della rete da parte dei soggetti già esperti”.

Inclusione digitale e popolazione senior

Con la pandemia, dunque, molti italiani hanno dovuto fare i conti, in tempi rapidissimi, con una realtà del tutto nuova. E certo è di tutta evidenza che le tecnologie digitali, entrate in modo dirompente nella nostra quotidianità, saranno sempre più imprescindibili, per tutti e a ogni età. L’emergenza Covid19, con le sue difficoltà legate al distanziamento, ha reso palese infatti quanto l’inclusione digitale abbia migliorato e possa fare di più per accrescere la qualità della vita delle persone senior. È quindi di grande importanza aumentare autosufficienza e autonomia nella popolazione anziana, di solito meno al passo con i tempi in termini di competenze informatiche. A sottolinearlo è anche uno dei punti del Piano strategico nazionale per l’innovazione “Italia 2025”, che ha lo scopo di promuovere la trasformazione digitale del Paese nei prossimi 5 anni.

4-Anziani_interna_mobile.jpg?MOD=AJPERES&CACHEID=ROOTWORKSPACE-9e5416f8-241d-4125-b6e9-475377886184-smartphone-nxAu01e

Alfabetizzare i più anziani all’uso della tecnologia: il progetto di Auser

Perché non è mai troppo tardi per imparare a scrivere una mail, navigare su Internet, usare i social, ma anche accedere a prestazioni sanitarie, verificare liste d’attesa, referti o effettuare il pagamento ticket: gesti che assumono una grande importanza per gli utenti della “terza età”, chiamati ad avere dimestichezza con una serie di servizi per potere esercitare i propri diritti di cittadinanza in digitale e accedere a nuove possibilità, a strumenti, assistenza, informazioni e competenze utili. E farlo a difesa della propria salute, in questo preciso momento storico, diventa ancora più importante.

È proprio nel segno di un’Italia più connessa e vicina alle esigenze delle persone che è nata l’iniziativa di UnipolSai che ha permesso di donare 50 mila euro ad Auser Nazionale, associazione di volontariato e di promozione sociale impegnata nel favorire l’invecchiamento attivo degli anziani grazie alla polizza #Andràtuttobene Premium lanciata nei mesi scorsi come supporto in caso di contagio da Covid-19, UnipolSai ha destinato ad Auser un contributo di 2 euro per ogni nuovo assicurato. Il contributo verrà impiegato per la realizzazione di un progetto nazionale per favorire la digitalizzazione degli anziani.

Un’app, tanti servizi

All’insegna dell’inclusività e della facilità di utilizzo per tutti gli utenti, UnipolSai ha immaginato un sistema di servizi integrati racchiusi in una sola app. Basta scaricarla sul proprio smartphone per gestire i servizi dedicati alla casa, all’auto, alla salute, anche al proprio animale domestico e all’attività commerciale. Con l’App UnipolSai tutto è a portata di un click: è possibile essere avvisati in caso di fenomeni atmosferici importanti per poter mettere in sicurezza i propri beni per tempo o denunciare un sinistro direttamente dal luogo dell’incidente. Con l’app UnipolSai si possono anche semplificare i pagamenti: puoi pagare il bollo auto, i tributi della Pubblica Amministrazione, i bollettini premarcati, il rifornimento di carburante e i parcheggi nelle principali città italiane. Insomma, tante funzioni a cui accedere con gesti semplici. Senza preclusioni, anche per i meno giovani. Perché l’età anagrafica è solo un numero.

@TODO tpdTagUtileASapersiContainer
Seguici su

UnipolSai Assicurazioni S.p.A

Sede Legale: Via Stalingrado, 45 40128 Bologna

Telefono: 051 5076111 - Fax: 051 375349 - Mail Pec: unipolsaiassicurazioni@pec.unipol.it

Capitale sociale € 2.031.456.338,00 - Registro delle Imprese di Bologna

C.F. 00818570012 e P.IVA 03740811207

Dati societari

UnipolSai Assicurazioni S.p.A. è la Compagnia assicurativa multiramo Gruppo Unipol, leader in Italia nei rami danni, in particolare nell’RCAuto. Fortemente attiva anche nei rami Vita, occupa una posizione di assoluta preminenza nella graduatoria nazionale dei gruppi assicurativi per raccolta diretta, e serve oltre 10 milioni di clienti. La Compagnia opera attraverso la più grande rete agenziale d’Italia, forte di circa 2.500 agenzie assicurative e oltre 5.300 subagenzie distribuite sul territorio nazionale, tramite la quale offre una gamma completa di prodotti e servizi assicurativi, ed è leader indiscussa nella telematica assicurativa per il Ramo Auto. UnipolSai Assicurazioni ti offre soluzioni per assicurare la tua mobilità, la tua casa, il tuo lavoro, la tua protezione, il tuo risparmio. Scopri tutti i vantaggi a te riservati e costruisci la tua serenità!