wtc_start_breadcrumb Plus > Casa > Polizza animali domestici wtc_end_breadcrumb
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Plus - Casa

consigli per la sicurezza quotidiana

0011223300
0044556600
22 aprile 2020

Cani e gatti, ancora più preziosi in quarantena

Grazie alla loro compagnia si riducono ansia e stress, ma occorre anche tutelarli
0011223300
0044556600

Sono tra i protagonisti della quarantena fin dal primo decreto che, agli inizi di marzo, stabiliva il divieto di uscire come misura di contrasto alla diffusione del coronavirus. Le loro foto campeggiano nei feed dei social network ancora più di prima, mentre nei parchi pubblici e nei giardinetti condominiali i loro versi sostituivano le voci dei bambini costretti allo studio e ai giochi entro le mura di casa.

 

In Italia sono 32 milioni gli animali domestici, con circa 20,3 milioni di famiglie che hanno un cane e/o un gatto. Nella condizione di confinamento forzato in cui ci siamo trovati a vivere da un giorno all’altro, possederne uno si è rivelato una grande fortuna, non solo perché grazie a loro (soprattutto al cane, anche se qualcuno sembra provarci pure col gatto) possiamo fare quattro passi senza sentirci in colpa, ma, piuttosto, perché la loro compagnia e le attenzioni che ci dedicano, aiutano senz'altro a superare lo stress e l’angoscia dovuti alla difficoltà del momento.

 

Studi fatti nell’ambito della pet therapy dimostrano che vicinanza di un animale comporta un incremento del livello di neurotrasmettitori, quali adrenalina e dopamina, con benefici ritorni sull’umore e sullo stato psicologico.

Una condizione di benessere mentale si rifletterebbe anche sul fisico: diminuendo, infatti, la pressione sanguigna, e con essa il ritmo cardiaco e respiratorio, si verificherebbe una riduzione degli stati d’ansia, di stress e di sindromi depressive.

In questo contesto si spiega perché la notizia pubblicata da alcuni giornali nei giorni scorsi secondo cui gli animali domestici sarebbero veicolo di diffusione del Covid-19 abbia destato tanto allarme e indignazione e costretto l’Istituto Superiore di Sanità (ISS) a una subitanea smentita.

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Secondo Umberto Agrimi, direttore del Dipartimento sicurezza alimentare, nutrizione e sanità pubblica veterinaria: “Poiché la sorveglianza veterinaria e gli studi sperimentali suggeriscono che gli animali domestici siano, occasionalmente, suscettibili a Sars-CoV-2, è importante proteggere gli animali di pazienti affetti da Covid-19, limitando la loro esposizione.”

 

Occasionalmente significa che al 2 aprile erano 4 i casi documentati di positività da Sars-CoV-2 negli animali da compagnia: due cani e un gatto ad Hong Kong e un gatto in Belgio. In tutti i casi, all'origine dell'infezione negli animali vi sarebbe la malattia dei loro proprietari, tutti affetti da Covid-19.

 

Gli scienziati consigliano comunque di seguire le normali norme igieniche: dopo averli accarezzati, aver toccato la lettiera o la ciotola del cibo, bisogna lavarsi bene le mani ed evitare di portarle alla bocca e pulire loro le zampe e il pelo dopo averli portati a passeggio usando le salviette adatte.

 

Se anche i baci andrebbero evitati, nulla vieta di dimostrare ai nostri amici a quattro zampe affetto e protezione anche attraverso l’attivazione di una polizza che ci consenta di monitorare i loro movimenti a distanza tramite un dispositivo tecnologico e garantire loro assistenza sanitaria 24 ore su 24.

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
UNIPOLSAI C@NE&G@TTO
Prenditi cura del loro benessere con una polizza studiata per loro
  • Garanzie su misura
  • Servizi hi-tech
  • Assistenza h24

TASSO ZERO

10 rate mensili

Condizioni dell'offerta