wtc_start_breadcrumb Plus > Casa > Z6_PP8I01K0N0GPF0QGP8F4U61G63 wtc_end_breadcrumb
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Plus - Casa

consigli per la sicurezza quotidiana

0011223300
0044556600
15 febbraio 2018
10 consigli per liberarci degli oggetti inutili
Le nostre case sono piene di oggetti: ecco come liberarsi di ciò che non serve
0011223300
0044556600
“Vuoi trovare la felicità? Riordina l’armadio”. Con questa filosofia la scrittrice giapponese Marie Kondo ha venduto milioni di copie del suo “Il magico potere del riordino“, grande successo editoriale degli ultimi anni, anche in Italia.

I suggerimenti e il metodo proposti dalla Kondo sono sicuramente efficaci, ma parte del suo merito sta nell’aver capito un problema fondamentale della nostra vita: tutti siamo sommersi dagli oggetti. Vestiti, scarpe, borse, attrezzatura sportiva che magari abbiamo usato una sola volta, elettrodomestici inutili, regali che ci dispiace buttare. La tendenza ad acquistare d’impulso e a volte in modo compulsivo è connaturata allo stile di vita dei paesi “evoluti”. Ma le nostre case, specialmente in città, sono sempre più piccole, e gli oggetti che si ammucchiano ci sottraggono non solo spazio vitale, ma anche energia. Le parole chiave del momento in questo scenario sono due:
  • space clearing: disciplina legata al Feng Shui, è l’arte di fare spazio in casa (come nella vita), per riorganizzare ambienti essenziali e liberi dal superfluo in cui l’energia e la positività circolino meglio, migliorando l’equilibro di chi li abita.
  • declutterig: de-clutter, letteralmente “eliminare ciò che ingombra”. Una vera e propria filosofia di vita nei Paesi anglosassoni, grazie alla quale si vive meglio sbarazzandosi periodicamente e in maniera definitiva delle cose che non servono più.

Ecco da dove cominciare per migliorare la qualità della nostra quotidianità.

1. Riordinate per gli altri:  se magari conoscete Marie Kondo, forse non avete mai sentito nominare Margareta Magnusson. Questa signora svedese di una certa età ha pubblicato un libro dal bizzarro titolo “The Gentle Art of Swedish Death Cleaning”. Ci racconta di un metodo per liberare la nostra casa facendo decluttering a beneficio di chi resterà quando noi non ci saremo più. Di fronte a cartoline, vecchi giornali, soprammobili, la domanda dovrebbe essere: “C’è qualcuno che conosco che sarà più felice se lo tengo?”. Sembra una formula più adatta alle nonne, ma provate ad applicarla nella vostra vita: se conservo questo oggetto, io o qualcuno delle persone a cui tengo saremo più felici? Vedrete che la risposta sarà no, molto più spesso di quanto pensiate.

2. Dividete per categorie: cappelli con visiera, palloni da calcio, colapasta o ballerine nere: se provate a separare per categorie le vostre cose, noterete di sicuro che avete molti oggetti dello stesso tipo. Oltre ad aiutarvi a gettare quelli più vecchi o meno funzionali, questo esercizio sarà utile per evitare di comprare l’ennesimo paio di ballerine nere durante la prossima giornata di shopping.
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
3. Scegliete il digitale. Vecchi documenti, foto, vhs, cd; quante delle cose che avete potrebbero essere trasferite su un supporto digitale? È il momento di farlo. Che sia un hard disk esterno o un servizio di cloud storage, avrete tutto a portata di mano in ogni momento e tanto spazio in più intorno a voi.

4. Fate un passo alla volta. Usate un calendario regolare: che sia liberarsi di un oggetto al giorno o alla settimana, datevi una regola e rispettatela sempre, a qualunque costo. Un lavoro costante fa miracoli.

5. Regolate entrate e uscite: per ogni oggetto nuovo che portate in casa, da un libro a un paio di scarpe, fatene uscire uno simile, donandolo a un amico o in beneficenza. Non farà diminuire il numero degli oggetti dentro casa, ma almeno aiuterà a contenerne la quantità.

6. Create un album dei ricordi. Il primo carillon del vostro bambino, lo zaino delle medie, la sciarpa della band che ascoltavate 10 anni fa hanno un valore sentimentale, ma siete sicuri di volerle davvero tenere? Se volete ricordarle per sempre, fotografatele: avrete un vero album dei ricordi, facendo a meno di molte cose ingombranti che accumulano solo polvere.

7. Riempite 4 scatole. Il metodo non è nuovo, ma è sempre efficace: prendete 4 scatole e dividete gli oggetti da salvare, quelli da regalare o dare in beneficenza, quelli da vendere, quelli destinati al riciclo. Poi passate all’azione.
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
8. Prendete e date in prestito. Quante volte usate il trapano in un anno?  Probabilmente una sola o anche meno. Perché comprarlo? A Bologna è nata la prima “oggettoteca”, dove prendere in prestito gli oggetti che ci servono per renderli una volta usati. Qualche esempio: tende da campeggio, pistole per colla a caldo, zaini portabambini, decespugliatori, lettini da campeggio. L’idea di usarli e riportarli, come si fa con i libri in biblioteca è geniale. Speriamo si diffonda; nel frattempo, possiamo cominciare a farlo con la nostra rete di amici, magari tramite i social.

9. Scambiate, vendete, donate. Per rinnovare il guardaroba o ridare vita agli oggetti finiti nel dimenticatoio, barattandoli con gli amici, potete organizzare uno swap party. È una soluzione ecosostenibile che permette di “fare shopping” evitando sprechi. Scegliete una location spaziosa (una casa o un locale) e prevedete un piccolo buffet; se volete essere impeccabili non devono mancare uno specchio a figura intera e sacchetti per le proprie conquiste. Tutti i materiali devono essere in buone condizioni e puliti, cosmetici e profumi del tutto integri, pronti per essere contrassegnati con cartoncini che indicano il valore di scambio. Per le mamme c’è anche la versione Baby Swap Party!  In alternativa, potete vendere ciò che non vi serve più in rete sui numerosi siti, app (Shpock è tra le più diffuse) o gruppi Facebook dedicati, nei numerosi mercatini dell’usato, o donarli ad associazioni benefiche. Sono modi fantastici per dar loro una seconda chance: quello che per noi è un rifiuto per altri può essere una vera risorsa!

10. Riordinate per voi. Tutti conosciamo il disagio che ci danno le pile di oggetti accumulati, le scartoffie e le suppellettili che riempiono gli armadi. Eliminare quel disagio è importante: oltretutto, ogni articolo eliminato è un angolo di spazio in più guadagnato. Per riorganizzare gli ambienti, fare ginnastica, muoversi più liberamente, ballare o semplicemente lasciare passare meglio la luce in casa. Non è una bellissima sensazione?

Ora che la vostra casa è nuovamente ordinata e spaziosa, non resta che mantenerla tale. Non solo prendendovi cura del suo aspetto, ma anche proteggendola da ogni imprevisto. La serenità comincia da qui.
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
CASA E SERVIZI
Sentiamo il calore di casa perché ogni momento è protetto

Garanzie su misura

Servizi hi-tech

Assistenza 24h

UNIBOX 

Protezione completa


TASSO ZERO

10 rate mensili

Condizioni dell'offerta