wtc_start_breadcrumb Z6_PP8I01K0N09L00QGA8NBSR1G60 wtc_end_breadcrumb
0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Come mi devo comportare in caso di incidente con veicolo con targa estera?

Se sei coinvolto in un sinistro provocato da un veicolo immatricolato all'estero, per richiedere il risarcimento dei danni subiti devi inviare una lettera raccomandata con avviso di ricevimento a UCI - Corso Sempione, 39 - 20145 MILANO (www.ucimi.it ; uci@pec.ucimi.it ), indicando ogni dato utile a rendere più agevole e veloce la gestione della tua pratica.

In particolare dovrai indicare i seguenti dati: 
  • Data e luogo dell’incidente 
  • Nazionalità e targa del veicolo estero 
  • Tipo (autovettura, autocarro, autoarticolato, moto, ecc.) 
  • Marca e modello 
  • Cognome, nome e indirizzo del proprietario del veicolo estero 
  • Cognome, nome e indirizzo del conducente del veicolo estero 
  • La compagnia di assicurazione del veicolo estero 
  • Estremi dell'autorità eventualmente intervenuta 
  • Copia della constatazione amichevole d'incidente, se disponibile 
  • Copia della Carta Verde esibita dal conducente del veicolo estero, se disponibile. 
Se l’incidente ha provocato danni a cose occorre indicare il luogo, i giorni, e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per l’ispezione.

Se l’incidente ha provocato danni a persona occorre indicare l’età, l’attività, il reddito, l’entità delle lesioni attestazione medica dell’avvenuta guarigione clinica.

Se il tuo sinistro è avvenuto in uno dei Paesi del sistema “Carta Verde” con un veicolo immatricolato in uno degli stati dello spazio economico europeo (Unione Europea, Islanda, Liechtenstein e Norvegia) o immatricolato in Svizzera, per individuare il nominativo della compagnia italiana incaricata di trattare il danno, devi accedere al sito di Consap S.p.A – www.consap.it alla voce Centro Informazione.

Se l’assicuratore estero, o il suo rappresentante in Italia non rispondono alla richiesta di risarcimento entro 3 mesi puoi chiedere l’intervento di Consap S.p.A., Servizio Organismo di Indennizzo (via Yser,14 – 00198 Roma- fax 06/85796334) mail : organismo@consap.it.

Solo nel caso di veicolo immatricolato in Svizzera non è previsto l'obbligo per il mandatario in Italia di fornire una risposta motivata nel termine di 3 mesi dalla data di ricezione della richiesta di risarcimento, nè la possibilità di rivolgersi all'Organismo di Indennizzo in caso di assenza di risposta motivata.

In caso di sinistro avvenuto in uno dei paesi dello spazio economico europeo (Unione Europea, Islanda, Liechtenstein e Norvegia ) con un veicolo non identificato o di cui risulti impossibile entro due mesi dal sinistro identificarne l’assicuratore, puoi rivolgere la tua richiesta di risarcimento a: Consap S.p.A , Servizio Organismo di Indennizzo (via Yser,14 – 00198 Roma- fax 06/85796334) mail : organismo@consap.it 

In caso di incidente all'estero provocato da un veicolo non immatricolato in uno degli Stati dello Spazio Economico Europeo o in Svizzera, la richiesta di risarcimento va inviata all'assicuratore e/o proprietario del veicolo estero (esempio: incidente in Bosnia provocato da un veicolo immatricolato in Bosnia; la richiesta va indirizzata all'assicuratore e/o proprietario del veicolo bosniaco).

Se però il veicolo che ha causato l'incidente è immatricolato in un paese diverso rispetto a quello in cui l'incidente è accaduto, la richiesta di risarcimento va inviata al Bureau del Paese dell'incidente, purchè il sinistro sia avvenuto in uno dei paesi del sistema carta verde.

L'elenco dei Bureaux con i relativi indirizzi è indicato sul retro di ogni carta verde (ad esempio incidente provocato in Croazia da un veicolo immatricolato in Serbia, la richiesta di risarcimento va inviata al Bureau croato).
faq_start faq_question_start

Come mi devo comportare in caso di incidente con veicolo con targa estera?

faq_question_end faq_answer_start
Se sei coinvolto in un sinistro provocato da un veicolo immatricolato all'estero, per richiedere il risarcimento dei danni subiti devi inviare una lettera raccomandata con avviso di ricevimento a UCI - Corso Sempione, 39 - 20145 MILANO (www.ucimi.it ; uci@pec.ucimi.it ), indicando ogni dato utile a rendere più agevole e veloce la gestione della tua pratica.

In particolare dovrai indicare i seguenti dati: 
  • Data e luogo dell’incidente 
  • Nazionalità e targa del veicolo estero 
  • Tipo (autovettura, autocarro, autoarticolato, moto, ecc.) 
  • Marca e modello 
  • Cognome, nome e indirizzo del proprietario del veicolo estero 
  • Cognome, nome e indirizzo del conducente del veicolo estero 
  • La compagnia di assicurazione del veicolo estero 
  • Estremi dell'autorità eventualmente intervenuta 
  • Copia della constatazione amichevole d'incidente, se disponibile 
  • Copia della Carta Verde esibita dal conducente del veicolo estero, se disponibile. 
Se l’incidente ha provocato danni a cose occorre indicare il luogo, i giorni, e le ore in cui le cose danneggiate sono disponibili per l’ispezione.

Se l’incidente ha provocato danni a persona occorre indicare l’età, l’attività, il reddito, l’entità delle lesioni attestazione medica dell’avvenuta guarigione clinica.

Se il tuo sinistro è avvenuto in uno dei Paesi del sistema “Carta Verde” con un veicolo immatricolato in uno degli stati dello spazio economico europeo (Unione Europea, Islanda, Liechtenstein e Norvegia) o immatricolato in Svizzera, per individuare il nominativo della compagnia italiana incaricata di trattare il danno, devi accedere al sito di Consap S.p.A – www.consap.it alla voce Centro Informazione.

Se l’assicuratore estero, o il suo rappresentante in Italia non rispondono alla richiesta di risarcimento entro 3 mesi puoi chiedere l’intervento di Consap S.p.A., Servizio Organismo di Indennizzo (via Yser,14 – 00198 Roma- fax 06/85796334) mail : organismo@consap.it.

Solo nel caso di veicolo immatricolato in Svizzera non è previsto l'obbligo per il mandatario in Italia di fornire una risposta motivata nel termine di 3 mesi dalla data di ricezione della richiesta di risarcimento, nè la possibilità di rivolgersi all'Organismo di Indennizzo in caso di assenza di risposta motivata.

In caso di sinistro avvenuto in uno dei paesi dello spazio economico europeo (Unione Europea, Islanda, Liechtenstein e Norvegia ) con un veicolo non identificato o di cui risulti impossibile entro due mesi dal sinistro identificarne l’assicuratore, puoi rivolgere la tua richiesta di risarcimento a: Consap S.p.A , Servizio Organismo di Indennizzo (via Yser,14 – 00198 Roma- fax 06/85796334) mail : organismo@consap.it 

In caso di incidente all'estero provocato da un veicolo non immatricolato in uno degli Stati dello Spazio Economico Europeo o in Svizzera, la richiesta di risarcimento va inviata all'assicuratore e/o proprietario del veicolo estero (esempio: incidente in Bosnia provocato da un veicolo immatricolato in Bosnia; la richiesta va indirizzata all'assicuratore e/o proprietario del veicolo bosniaco).

Se però il veicolo che ha causato l'incidente è immatricolato in un paese diverso rispetto a quello in cui l'incidente è accaduto, la richiesta di risarcimento va inviata al Bureau del Paese dell'incidente, purchè il sinistro sia avvenuto in uno dei paesi del sistema carta verde.

L'elenco dei Bureaux con i relativi indirizzi è indicato sul retro di ogni carta verde (ad esempio incidente provocato in Croazia da un veicolo immatricolato in Serbia, la richiesta di risarcimento va inviata al Bureau croato).
faq_answer_end faq_example_start incidente veicolo targa estera faq_example_end faq_example_start UCI risarcimento danni incidente faq_example_end faq_example_start PEC UCI risarcimento incidente faq_example_end faq_example_start sinistro con auto estera procedura faq_example_end faq_example_start incidente con targa straniera faq_example_end faq_example_start Sinistro con auto straniera faq_example_end faq_example_start Incidente con auto immatricolata all'estero faq_example_end faq_end