0011223300
0044556600
0011223300
0044556600

Assistenza Clienti

Il nostro staff ti assiste su informazioni e reclami. Qui trovi le risposte alle domande più frequenti.

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600
Per la risoluzione della lite transfrontaliera di cui sia parte, il reclamante avente il domicilio in Italia può presentare il reclamo all’IVASS o direttamente al sistema estero competente, individuabile accedendo al sito internet http://ec.europa.eu/internal_market/fin-net/members_en.htm chiedendo l’attivazione della procedura FIN-NET.

Si ricorda che nel caso di mancato o parziale accoglimento del reclamo, fatta salva la facoltà di adire l'Autorità giudiziaria, il reclamante potrà ricorrere ai seguenti sistemi alternativi per la risoluzione delle controversie:

- ​ procedimento di mediazione innanzi ad un organismo di mediazione ai sensi del Decreto Legislativo 4 marzo 2010 n. 28 (e successive modifiche e integrazioni); il ricorso al procedimento di mediazione è condizione di procedibilità della domanda giudiziale; a tale procedura si accede mediante un’istanza da presentare presso un organismo di mediazione tramite l’assistenza di un avvocato di fiducia, con le modalità indicate nel predetto Decreto;

- ​ procedura di negoziazione assistita ai sensi del Decreto Legge 12 settembre 2014 n. 132 (convertito in Legge 10 novembre 2014 n. 162); a tale procedura si accede mediante la stipulazione fra le parti di una convenzione di negoziazione assistita tramite l’assistenza di un avvocato di fiducia, con le modalità indicate nel predetto Decreto;

- ​ procedura dinanzi all’Arbitro per le Controversie Finanziarie (ACF) istituito presso la CONSOB ai sensi della Delibera n. 19602/2016 e del Regolamento di attuazione dell’articolo 2, commi 5-bis e 5-ter, del decreto legislativo 8 ottobre 2007, n.179 per la risoluzione extragiudiziale delle controversie limitatamente all’offerta in sottoscrizione e al collocamento di prodotti finanziari di cui all’articolo 1, comma 1, lettera w-bis del TUF emessi dalla Società. L’ACF conosce delle controversie (di importo non superiore a 500.000,000 euro) tra investitori e intermediari (Società o soggetti abilitati all’intermediazione assicurativa di cui all’articolo 83 del Regolamento Consob n. 16190 del 29 ottobre 2007, a seconda del caso che ricorre), relative alla violazione degli obblighi di diligenza, correttezza, informazione e trasparenza nell’esercizio delle attività disciplinate nella parte II del TUF. Il ricorso può essere proposto, nei tempi e con le modalità previste dal Regolamento Consob istitutivo dell’Arbitro, personalmente o per il tramite di un’associazione rappresentativa degli interessi dei consumatori ovvero di un procuratore. Il diritto di ricorrere all’ACF è irrinunciabile e sempre esercitabile, anche in presenza di clausole di devoluzione delle controversie ad altri organismi di risoluzione extragiudiziale contenute nel contratto.
Si evidenzia che il sito web dell’Arbitro per le Controversie Finanziarie è www.acf.consob.it.


Trovi l’Agenzia a te più vicina cliccando qui xxxxxxxxxxxxx. 
Se sei già nostro Cliente, basterà effettuare la registrazione all’Area Riservata sul nostro sito www.unipolsai.it o dall’App UnipolSai, per consultare in qualsiasi momento i riferimenti della tua Agenzia.

Ci dispiace che tu abbia ricevuto un servizio non conforme alle tue aspettative. Ti proponiamo di scriverci direttamente, con qualche informazione in più: al link http://www.unipolsai.it/servizio-clienti/Pagine/reclami.aspx trovi un modulo dedicato che ti permetterà di ricevere pronta assistenza per risolvere il tuo problema. Ti ricordiamo che l’iter di risposta da parte della Compagnia ai reclami è soggetta ai limiti della normativa vigente che prevede che venga fornito riscontro al cliente fino a 45 giorni dalla tua comunicazione. La nostra Compagnia tende comunque a rispondere ai Clienti in tempi più brevi, e comunque dopo aver effettuato le opportune, approfondite ricerche. 

Se non ti ritieni soddisfatto dell'esito del reclamo o in caso di assenza di riscontro nel temine massimo di 45 giorni ovvero 60 giorni se il reclamo riguarda il comportamento dell’agente (inclusi i relativi collaboratori), potrai rivolgerti ad​ ​IVASS, Servizio Tutela del Consumatore, Via del Quirinale 21, 00187 Roma, telefono 06 421331.
I reclami indirizzati per iscritto ad IVASS contengono: 
nome, cognome e domicilio del reclamante, con eventuale recapito telefonico;
individuazione del soggetto o dei soggetti di cui si lamenta l’operato;
breve ed esaustiva descrizione del motivo di lamentela;
copia del reclamo presentato all'intermediario assicurativo o alla Società e dell’eventuale riscontro fornito dalla stessa;
ogni documento utile per descrivere più compiutamente le relative circostanze.
A tal fine utilizza l'apposito modello di presentazione dei reclami collegandoti al sito Ivass  

I reclami relativi al comportamento degli intermediari iscritti alla sezione B (Broker) e D (Banche, Intermediari Finanziari ex art.107 del TUB, SIM e Poste Italiane – Divisione servizi di bancoposta) del Registro Unico Intermediari, nonché degli intermediari assicurativi iscritti nell’elenco annesso, devono essere inoltrati per iscritto direttamente alla sede dell’Intermediario e saranno da esso gestiti dando riscontro al reclamante entro il termine massimo di 45 giorni.

il Servizio Assistenza Clienti è disponibile chiamando il numero 848.800.074 (attivo dal lunedì al venerdì 8:00 – 20:00 e sabato 8:00 – 14:00 al costo di una chiamata a tariffa urbana a tempo).

Il Servizio Clienti è a tua completa disposizione al numero 848 800 074 (numero ad addebito ripartito il cui costo per il cliente è pari alla tariffa urbana a tempo) attivo dal lunedì al venerdì dalle 8.00 alle 20.00 ed il sabato dalle 8.00 alle 14.00.

 

Per questa esigenza ti consigliamo di fare riferimento alle nostre agenzie sul territorio.
 
Ai sensi dell’art. 134 del Codice delle Assicurazioni, con il Regolamento n° 09 del 19 maggio 2015 che ha introdotto la c.d. dematerializzazione dell’attestato di rischio,  quest’ultimo è a tua disposizione, entro il termine di 30 giorni prima della scadenza contrattuale, a link xxxxxxxxxxxxx

Puoi anche chiedere, senza costi aggiuntivi, una stampa dell’attestato telematico rivolgendoti alla tua Agenzia/Punto Vendita.
Ti ricordiamo che l’attestato di rischio cartaceo ha solo una funzione informativa e non potrà essere utilizzata in sede di stipula di un nuovo contratto, in quanto a tal fine varranno esclusivamente le risultanze della Banca Dati elettronica.

In questo caso ti invitiamo a ricevere assistenza per compilare il modulo presente qui oppure a contattarci al numero 848.800.074 (attivo dal lunedì al venerdì 8:00 – 20:00 e sabato 8:00 – 14:00 al costo di una chiamata a tariffa urbana a tempo).

In questo caso ti invitiamo a prendere contatti diretti con la tua Agenzia di fiducia.

Puoi rivolgerti alla tua Agenzia che ti farà avere una copia della lettera di certificazione in brevissimo tempo. Ricordati di comunicare per iscritto all’Agenzia stessa eventuali variazioni di indirizzo.

Ti proponiamo di scriverci direttamente: in questa sezione trovi un modulo dedicato che ti permetterà di ricevere pronta assistenza per risolvere il tuo problema. Ti ricordiamo che l’iter di risposta da parte della Compagnia alle richieste di assistenza è soggetta ai limiti della normativa vigente che prevede che venga fornito riscontro al cliente fino a 20 giorni dalla tua comunicazione. La nostra Compagnia tende comunque a rispondere ai Clienti in tempi più brevi, e comunque dopo aver effettuato le opportune, approfondite ricerche.

0011223300
0044556600
0011223300
0044556600